Progetti Sociali
Innovazione sociale per le persone

seguici su   |   contatti |  

Potrai ricevere, nella  tua e-mail, notizie ed informazioni sul mondo delle politiche sociali e sulle nostre attività

REGISTRATI

 

APPROFONDIMENTI tematici sulle politiche sociali
 
Cerca nel sito per parola-chiave

 

Approfondimento

Fare impresa sociale

 

Questa sezione propone un approfondimento sul tema dell’impresa sociale, una nuova forma giuridica introdotta nell’ordinamento italiano nel 2006, sulla scia dell’esperienza anglosassone delle Community Interest Company.

L’introduzione dell’impresa sociale in Italia segna un passaggio importante verso un rinnovato approccio alle politiche ed ai servizi diretti alla promozione ed alla realizzazione del benessere della comunità: un approccio che aspira a coniugare l'organizzazione imprenditoriale e con la finalità sociale delle attività, per la produzione di beni e servizi di interesse collettivo.

Al marzo 2009,    le imprese sociali attive in Italia erano 481. La maggior parte di queste imprese svolge la propria attività nel settore dell’istruzione e della formazione (si tratta di scuole paritarie); oltre il 40% delle imprese sociali sono registrate nella Regione Campania.

Oggi, dopo più di quattro anni dalla sua istituzione, l’impresa sociale in Italia sembra non aver superato la situazione di empasse ed incertezza iniziali: tra le cause principali, se segnalano la problematica interpretazione di alcuni aspetti della normativa, il lento adeguamento delle procedure di amministrazione e gestione del nuovo istituto (es. Camere di Commercio), la mancanza di agevolazioni che possano incentivarne l’applicazione.

Nell’attuale periodo di crisi globale, tuttavia, l’impresa sociale può davvero costituire uno strumento di rinnovamento delle politiche di welfare, a patto che non si dimentichi che «l’impresa sociale è una formula imprenditoriale e non “una formula buonista e disperata di una organizzazione approssimativa, residuale e assistita”. La formula imprenditoriale del “profitto del non profitto”, dell’approccio multistakehoder, partecipata e democratica in cui la qualità dei servizi è spesso superiore a quella delle imprese di servizi tradizionali privati for profit e pubblici» (Fare impresa sociale conviene, di Giorgio Fiorentini, Università L. Bocconi-Milano). Sono questi i punti di forza e al tempo stesso le criticità da superare dell'impresa sociale, che ne fanno, comunque, un'esperienza di « forte emancipazione del mondo degli enti non profit»  in Italia (Impresa Sociale - Regolamentazione giuridica e sistemi operativi, Bonaventura Sorrentino, Il Sole 24ore, 2006).

Clicca sui link per consultare i documenti ed approfondire i principali aspetti sul tema:

Rassegna normativa sull'impresa sociale
Documenti ed articoli sull'impresa sociale
Bibliografia sull'impresa sociale

 

Torna su